Cosa sono I Virus?

Coronavirus, Virus -

Cosa sono I Virus?

I virus sono frammenti di DNA o RNA incapaci di replicazione autonoma. Per potersi replicare devono penetrare in una cellula ospite animale o vegetale, ingannare il sistema cellulare dell’ospite al punto da far si che inizi a produrre le proteine virali necessarie per la sua sopravvivenza. I virus quando si trovano al di

fuori della cellula ospite da infettare sono detti virioni. I virioni si trovano quindi negli ambienti xtracellulari nell’aria, negli alimenti, nell’ambiente.

Il virione è costituito da un capside un rivestimento proteico che lo protegge e permette di penetrare nelle
cellula ospite attraverso dei recettori specifici che ingannano la cellula ospite.

Il materiale gentico che costituisce il nucleo del virione e l’essenza del virus è un acido nucleico che può essere DNA o RNA . I virus a DNA possono essere claissificati in virus a doppia elica, a doppia elica circolare e a singola elica. I virus a RNA sono a singola elica con intermedio a DNA, a singola elica intera, a singola
elica segmentata.

Come già detto i virus non hanno un’apparato metabolico e devono usare per sopravvivere la cellula che Infettano, possiedono diverse strategie replicative, condizionate dal tipo di acido nucleico racchiuso nel
capside; durante la replicazione, in generale, i virus producono due tipi di proteine: precoci (di natura enzimatica e regolatoria, come le polimerasi necessaria per iniziare a produrre le proteine relativa alla sequenza genica da esso trasportata) e tardive (strutturali, che andranno a formare capside e pericapside). In ogni caso, la replicazione implica innanzitutto un'alterazione e una ridirezione del metabolismo dell'ospite, che consente al virus di moltiplicare il proprio genoma portando la cellula ospite a uno stress e avolte all’apoptosi.
I virus sono intorno a noi da sempre ed è quasi impossibile fermare la loro diffusione parliamo infatti di dimensioni rilevabili al solo microscopio elettronico con una caacità di trasmissione aerea, sanguigna,
verticale ecc la prevenzione di alcune infezioni virali è possibile innanzitutto grazie all’adozione di comportamenti semplici quali il lavaggio delle mani, il trattamento delle acque, l’adeguata preparazione degli alimenti, l’adozione di pratiche per il sesso sicuro ed evitando il contatto con persone malate e in fase attiva del
virus, mentre per le malattie virali trasmesse da insetti e altri animali è necessario evitarne il contatto.

Altra misura preventiva estremamente efficace è quella della vaccinazione che stimolando la risposta
immunitaria contro il microrganismo è in grado, in caso di contatto con il virus, di evitare il manifestarsi
dell’infezione. I vaccini ad oggi disponibili contro le malattie virali più comuni sono quelli per l'epatite A,
l'epatite B, il papillomavirus umano, l'influenza, il morbillo, la parotite, la poliomielite, la rabbia, il rotavirus,
la rosolia, l'encefalite da zecca, la varicella e la febbre gialla.

 

 

source: www.doveecomemicuro.it